Igiene impiantistica

Impianti aeraulici

Indagine preliminare, bonifica ambientale e certificazione di sicurezza degli impianti di aerazione, condizionamento e riscaldamento per eliminare qualsiasi contaminazione chimica e microbiologica.

Per ottemperare ai recenti aggiornamenti normativi in materia di igiene aeraulica, VCS Group affianca i propri clienti, dalle indagini preliminari (ispezione visiva e tecnica) agli interventi correttivi (Bonifica Ambientale) specifici e mirati, lungo il percorso che porta alla validazione e certificazione di “condizioni igienico-manutentive accettabili” e quindi alla tutela tecnico-legale (Certificazione di Sicurezza).

Nel dettaglio:

  • indagini preliminari: ispezioni visive e tecniche degli impianti di condizionamento e valutazione dei rischi igienico-sanitari come previsto dall’accordo stato regioni del 07/02/13;
  • bonifica ambientale e certificazione di sicurezza e idoneità igienico sanitaria degli impianti di condizionamento tramite protocollo di pulizia e sanificazione NADCA / AIISA;
  • bonifica e rigenerazione energetica e strutturale UTA e fan coils;
  • bonifica condotte aria;
  • coating condotte aria e UTA.

 

Impianti idrico-sanitari

Indagine preliminare, bonifica ambientale dei circuiti di distribuzione acqua calda e fredda sanitaria per la gestione del Rischio Legionella ed il ripristino della potabilità.

In materia di rischio legionellosi è indispensabile un’efficace strategia di prevenzione per evitare episodi di contaminazione, possibili responsabilità civili e penali oltre ad un danno d’immagine per l’azienda. VCS Group affianca i propri clienti attraverso un’analisi dei Rischi approfondita (Impiantistica, Microbiologica e Funzionale) derivanti dalla presenza di Legionella negli impianti, attraverso la quale si predispone un adeguato protocollo metodologico che preveda idonee ed adeguate misure correttive.

Nel dettaglio:

  • gestione e valutazione del rischio Legionella;
  • analisi impiantistica impianti Idrico-sanitari;
  • analisi funzionale impianti Idrico-sanitari;
  • analisi microbiologica impianti idrico-sanitari per verificare la presenza di Legionella e altri patogeni;
  • bonifica ambientale impianti idrico-sanitari per l’eliminazione delle contaminazioni da Legionella;
  • analisi chimiche impianti idrico-sanitari per la verifica di potabilità.

Circuiti di Raffreddamento

Indagine preliminare, trattamento anti-legionella shock e in continuo e rigenerazione strutturale per il ripristino dell’efficienza energetica.

Le Torri evaporative sono gli impianti maggiormente a rischio per la proliferazione del batterio Legionella per caratteristiche strutturali e funzionali. Possono causare epidemie attraverso gli aerosol contaminati trasportati dai pennacchi anche a diverse centinaia di metri dalla loro collocazione. La Bonifica delle torri evaporative porta una serie di vantaggi che vanno dalla diminuzione della temperatura di esercizio all’aumento dell’efficienza energetica quindi ad una maggiore vita utile della macchina, oltre all’eliminazione della contaminazione da Legionella.

Nel dettaglio:

  • analisi microbiologica torri evaporative per verificare presenza di Legionella;
  • analisi chimica torri evaporative;
  • bonifica ambientale torri evaporative per l’eliminazione delle contaminazioni da Legionella;
  • rigenerazione energetica e strutturale torri evaporative.

Impianti di estrazione fumi

Bonifica dai grassi e dai depositi carboniosi e Certificazione antincendio delle cappe di estrazione fumi servente cucine e mense e rigenerazione di qualsiasi impianto di estrazione presente nei processi di produzione industriale.

La presenza di depositi carboniosi e lipidici dal grande potere calorico all’interno degli impianti aumenta sensibilmente, non solo rischio d’incendio causato da scintille e fiamme vive, ma anche il consumo energetico causato dal surriscaldamento del torrino di estrazione e la diffusione di cattivi odori non estratti negli ambienti di cottura e di mensa. La completa rimozione dei depositi grassi garantisce una cappa in classe di reazione al fuoco pari a zero (ignifuga), la riduzione del rischio di contaminazione cibi per l’HACCP e un risparmio grazie ai minori consumi e minori ricambi impiantistici.

Nel dettaglio:

  • bonifica dai grassi e rigenerazione igienica ed energetica delle cappe e degli impianti di estrazione fumi incombusti;
  • bonifica e rigenerazione energetica degli impianti di estrazione presenti nei processi industriali.